Tutto cominciò …

Tutto iniziò una sera di pioggia di novembre nel viale alberato illuminato dalle fioche luci dei lampioni seminascosti tra le fronde. Lui l’aveva riportata a casa, si erano baciati e lei, mentre stava scendendo dall’auto, gli aveva chiesto:

“Che sia il caso di finire di nascondersi dietro ad un dito?”

Tutto iniziò così, battezzato da una leggera pioggerellina autunnale.

Ha sempre amato la pioggia nelle sue molteplici forme, ma soprattutto in quella che era la più dolce e discreta. Gli piace tuttora la pioggia. Gli piace il modo in cui lo attraversa gelida lungo il collo e per il corpo, mentre pedala in bici senza impermeabili, lasciandosi volutamente intridere; gli piace il modo in cui lo accarezza, mentre cammina, mentre il suo malfermo incedere di un tempo ricorda la forza che trovava già allora nella sincerità della natura, attraverso la pioggia, grazie alla pioggia. Nella pioggia l’aria assume per lui una forza invasiva e pervasiva e tutto sembra più limpido. Liquido, dicevano gli antichi. Si respira meglio nella pioggia e il suo respiro libero si sente nelle narici, in gola, fin dentro gli intimi precordi, nella pioggia, nell’acqua, nella vita. E ogni volta in cui la pioggia lo bagna, sente lei su di sé, in sé, attraverso di sé. La vita scende da lassù e prende forma quaggiù; ci piaccia o no.

Ma in quel momento, mentre i suoi occhi, pregni di memoria, seguono inerti l’andirivieni delle spazzole del tergicristallo sul parabrezza, la pioggia assume un connotato nuovo, mai considerato prima. L’impressione è che la pioggia componga delle pagine, imprima dei segni e dei disegni su quella tavola della vita che è il vetro dell’auto; l’impressione è che quella rispettosa, mai invadente e delicata pioggia scriva sul vetro quasi come scrive un bambino chino sulla sua pagina, con linee oblique che scendono lente, che difficilmente seguono le righe del foglio, che cercano rispetto e diligenza nel tratto.

Ha un che di magico la pioggia, quella d’autunno soprattutto. Richiama amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: