L’ultimo chilometro

Quando ci si cimenta nello scrivere, per i più la vera difficoltà consiste nella sindrome da pagina bianca, nell’inizio. Così almeno generalmente si dice e si legge. Poi tutto va in discesa. Per me è esattamente il contrario. È come la prima tappa dolomitica del Giro: oltre 200 km di noioso piattume padano o di fondovalle e poi all’improvviso l’erta finale spaccagambe. L’ultimo chilometro è sempre stato il mio problema. Quante idee si sono arenate lì, nel blocco dell’ultimo chilometro, di fronte alla decisione finale! Potrei fare un lungo elenco di momenti della mia vita che hanno conosciuto il dramma dell’ultimo chilometro.

I pochi traguardi raggiunti devono la conquista al pungolo altrui, quasi sempre ad una mano di donna. Perché? Perché non mi è mai stato esattamente chiaro se traguardare confini significhi arrivare alla fine di un viaggio e di una certezza o iniziare un altro viaggio tra altre incertezze. Ma anche perché il ruolo giocato nella vita dal passato, un gravame tanto impegnativo con cui convivere quanto arduo da condividere, ha sempre oggettivamente reso complesso camminare con lo sguardo proteso con sicurezza in avanti, costituendo zavorra al procedere. Ecco due ragioni, le due ragioni della sindrome dell’ultimo chilometro.

Ora mi trovo di nuovo all’ultimo chilometro: un altro libro è pronto. Ho pedalato in piano attraversando contrade amiche e lande ostili; ho superato ansie e crisi, fame e sete, piacere e dolore; ho fatto tutto con i miei mezzi finora. E adesso sono alla fine di un altro progetto. E di nuovo appare la sindrome dell’ultimo chilometro. Ho ancora bisogno di una mano, mano amica. Da solo non ho mai traguardato confini da lontano, non ho mai ardito varcare soglie. Mano amica, dove sei?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: